Accordo Comune-Rangers per la sorveglianza del paese

Corriere di Verona, 1 Agosto 2013

POVEGLIANO Ladri e vandali non vanno in vacanza nemmeno ad agosto e così il Comune di Povegliano ha approvato, in via sperimentale, un nuovo progetto per la sicurezza degli edifici e delle aree pubbliche. Da stasera e fino al 31 dicembre, le pattuglie della società di vigilanza privata Rangers si occuperanno di sorvegliare il paese nelle ore notturne. Due passaggi assicurati e verificabili da un dispositivo elettronico, dalle 22 e alle 6 del mattino, nelle zone più importanti del paese: dal municipio alla sede degli alpini, dall’asilo nido al cimitero e poi lo stadio con gli impianti sportivi, Villa Balladoro e il parco, le scuole e le piazze principali. «Si tratta di un servizio che può giocare un ruolo rilevante nella prevenzione di reati e soprattutto di deterrenza per gli atti di vandalismo – ha spiegato il sindaco, Anna Maria Bigon -. Una presenza frequente che tiene sotto controllo i luoghi invoglia anche i cittadini a vivere al meglio il paese». Al Comune il nuovo servizio costerà 484 euro al mese, ma nell’idea dell’amministrazione, sarà utile per tutelare il patrimonio pubblico e salvaguardare il decoro urbano, oltre che per aumentare il senso di sicurezza tra i cittadini. Tra l’altro questa pattuglia si aggiunge a quella dei Rangers che già è attiva nella vigilanza della zona industriale di Povegliano: l’iniziativa, partita da due imprenditori locali, è oggi adottata da 25 aziende che stanno utilizzando il servizio di sicurezza. La pattuglia, con guardia giurata armata e radio collegata con centrale operativa e Carabinieri, è chiamata a vigilare le due aree industriali di Povegliano, tutte le notti, ininterrottamente per 365 giorni l’anno.