Arresto con recupero refurtiva alle Piscine di Vicenza

Questa notte alle ore 2:50 circa, una pattuglia Rangers durante il giro ispettivo presso le piscine di Viale Ferrarin (Vicenza) incrociava due ragazzi di etnia Rom che, a bordo di due biciclette, si stavano allontanando con fare sospetto. I ragazzi, alla vista della pattuglia, acceleravano iniziando una vera e propria fuga, nel frattempo la GPG si accodava e contattava la Centrale Operativa chiedendo supporto.

All’altezza di Via Aleardi, all’angolo di Via Tommaseo, la seconda pattuglia Rangers incrociava i sospetti che entravano in un parcheggio poco illuminato, abbandonavano le bici e il materiale sopra caricato per poi scavalcare la recinzione di un’abitazione facendo perdere le loro tracce.

Le GPG avvertivano la Questura di Vicenza che inviava una pattuglia sul posto e, nel frattempo, i Rangers individuavano i due ragazzi in via Castelfidardo all’altezza della Caserma Chinotto. La Polizia interveniva e fermava i sospetti, procedendo ai controlli di rito, dai quali emergeva che il materiale caricato sulle biciclette (un arco e le relative frecce) era il frutto di un furto.

La Polizia recuperava il tutto, ponendo in stato di fermo i due ragazzi, richiedendo alle due pattuglie Rangers di presentarsi in Questura per le deposizioni. Successivamente, veniva confermato l’arresto per i due Rom.