Aziende e Comune uniscono le forze per fermare i furti

L’arena, Verona – 15 Giugno 2014

Una società proporrà alle imprese due diversi «pacchetti sicurezza» Un gruppo di acquisto solidale per abbattere i costi della vigilanza notturna. Si persegue la sicurezza anche così in zona industriale, mettendo assieme le risorse. Il tutto con l’adesione anche del Comune, che tuttavia non spenderà nulla e si limiterà a mettere a disposizione lo stemma. La Giunta del sindaco Emilietto Mirandola ha approvato una delibera di indirizzo sull’operazione, ancora in fase sperimentale, concedendo ad una società di vigilanza l’uso dello stemma in cambio della tutela del patrimonio comunale, ovvero la sorveglianza del magazzino e dei mezzi di «Bovolone Attiva srl» che si trovano nell’area produttiva. Negli ultimi tempi, il problema dei furti in aziende e famiglie è aumentato molto e con esso l’allarme sociale. Dopo la videoseorveglianza, il potenziamento dei controlli della Polizia locale e la sottoscrizione da parte dei sindaci del Protocollo d’intesa sulla sicurezza, è emersa l’esigenza delle imprese di un servizio di vigilanza a costi contenuti. «Questo progetto», spiega l’assessore Costantino Turrini, «è un modo per cercare di dare una mano a prezzi calmierati alle aziende di Bovolone in zona industriale. Potranno aderire a una delle due opzioni offerte dalla società Rangers srl che ha già maturato esperienze in tal senso in altri Comuni, ma in entrambi i casi ci vuole un numero minimo di adesioni per disporre di una copertura sufficiente». Si tratta ora di testare l’interesse delle aziende. Le imprese riceveranno, a cura della Rangers srl, società del gruppo Battistolli, una lettera di presentazione dell’iniziativa, sottoscritta anche dal sindaco. Due le possibilità offerte: la prima prevede l’attivazione di una pattuglia equipaggiata della stessa società con agenti armati in uniforme, che potrà effettuare il monitoraggio continuo stazionando in zona dalle 22 alle 6. Il canone mensile è di 150 euro, ma servono almeno 40 adesioni. Il secondo pacchetto sicurezza prevede un canone mensile di 24 euro per il pattugliamento dalle 22 alle 6 di ogni notte e di 36 per il collegamento dell’antifurto aziendale alla sala operativa.