Caricavano merce rubata sul furgone Due romeni denunciati dai carabinieri

La Nazione – Grosseto, 21 Giugno 2016
COMPUTER, biciclette, amplificatori e pure un motore da mare: tutta merce rubata che stava per essere spedita in Romania. I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Grosseto hanno denunciato a piede libero per il reato di ricettazione due rumeni sorpresi a caricare su un furgone diretto in Romania merce rubata e di sospetta provenienza. Tutto è avvenuto durante un controllo notturno eseguito da un operatore della vigilanza privata Rangers che, insospettito da alcuni strani movimenti nei pressi dei garage di un supermercato, ha avvertito il 112. DA UN PRIMO accertamento i carabinieri hanno potuto verificare che tra gli oggetti c’erano due computer portatili rubati a Grosseto la scorsa settimana, oltre a svariati arnesi da lavoro di cui i due soggetti non hanno saputo giustificare la provenienza. I militari dell’Arma, allora, decidevano di estendere i controlli anche in un vicino garage dove trovavano un motore marino rubato a Marina di Grosseto, tre biciclette (di cui una elettrica), amplificatori, equalizzatori e casse audio, trapani e svariati attrezzi da lavoro. Tutto il materiale ritrovato è stato sottoposto a sequestro, ad eccezione del motore marino e dei due computer prontamente restituiti ai legittimi proprietari. Il materiale rinvenuto e non ancora restituito si trova presso il Comando Provinciale Carabinieri di Grosseto, a disposizione di coloro i quali abbiano subito dei furti e vogliano verificare, mostrando la relativa documentazione, se si tratti di oggetti di loro proprietà.