Una donna tenta il suicidio ma un Rangers la salva

Sabato notte alle 2:40 circa, una GPG Rangers stava percorrendo via Annone in località San Stino di Livenza e, improvvisamente, si imbatteva in un’auto che correva in contromano e che lo stava per colpire frontalmente. La GPG riusciva ad evitare lo scontro frontale e, dopo aver invertito il senso di marcia per rincorrere l’auto, informava il 112. L’auto si fermava poco più avanti e la GPG notava che al suo interno c’era alla guida una signora, apparentemente nordafricana, in forte stato confusionale insieme ad una bambina di circa 5 anni. Il Rangers chiedeva spiegazioni del folle gesto e la donna gli rispondeva dichiarando di essere in stato terminale a causa di un tumore e di volersi togliere la vita. Successivamente arrivavano sul posto i Carabinieri e la GPG Rangers proseguiva il suo servizio.