Fallito raid notturno al Fast Launch

Corriere di Caserta, 25 giugno 2012

Marcianise I ladri hanno divelto la porta posteriore del locale prima dell’arrivo della vigilanza e del titolare

Malviventi in azione nel bar posto sulla Sannifica messi in fuga dall ‘allarme
Distruggono la parte. posteriore del bar tabacchi “Fast Laùnch” ma vengono messi in. fuga durante il colpo Ladri in azione nella notte tra sabato e domenica lungo la Strada Statale Sannitica 265. I malviventi sono entrati in azione . alle. 4.40 al km 81, lungo l’arteria che conduce verso viale Carlo III. La banda è arrivata a bordo di un veicolo e si è diretta nei parcheggio dell’area di sosta davanti al tabacchi. Erano probabilmente in ,tre: Uno sarebbe rimasto fuori a “far da palo” mentre gli altri, due si sarebbero diretti nella parte retro- stante del locale. I malviventi hanno provato, probabilmente utilizzando alcuni attrezzi atti allo. scasso, a forzare la porta. Successivamente avrebbero utilizzato il cosiddetta metodo “dell’ariete”. A quel punto la porta è stata Letteralmente divelta ed i nalviventi hanno potuto rare irruzione all’interno lei locale. Alla banda sembrava spianarsi la strada verso il contante contenuto nella cassa, le ponete del videopoker o iella peggiore delle ipotesi alle sigarette ed ai gratta e vinci contenuti all’interno del locale. Quando stavano per provare a portare via il bottino, però, . i malviventi sono stati fer- mati da qualcosa: un denso fumo ha cominciato . a spigionarsi dai bocchettoni presenti nel bar. Non era un principio di incendio, ma il sistema di allarme in funzione nel locale, • . il • cosiddetto “ghost”, che ha di fatto impedito ai ladri di mette- re a segno il colpo. Oltre al fumo è scattato alle 4.48 di domenica mattina anche l’allarme sonoro che è stato inoltrato , alla centrale ‘del gruppo di sicurezza privata Battistolli. Cinque minuti dopo l’allarme la pattuglia è arrivata sul posta, insieme al titolare di Marcianise. I malviventi, però, non c’erano più, visto che si sono dati ad una precipitosa fuga per non colti sul fatto.
Una fuga a “mani vuote”, visto che dalle verifiche effettuate dal proprietario del locale, il bar non ha subito ammanchi. Ingenti comunque i danni alla porte posteriore che è stata letteralmente divelta. Il giorno dopo il locale presentava ancora .i segni del raid notturno.