Fatto saltare il bancomat della Banca Popolare

Il Mattino di Padova, 18 Marzo 2013

Assalto alla filiale della Banca Popolare di Vicenza in via Cattaneo 36 a Montegalda, prendendo di mira lo sportello bancomat. Il colpo è stato messo a segno nella notte tra domenica e lunedì: erano le 2,40, quando lo scoppio ha squassato lo sportello automatico all’interno della filiale. Tecnica rodata con l’utilizzo di gas e un detonatore elettrico, che alimentava una carica esplosiva inserita dentro l’erogatore. Pochi minuti per portare a segno il colpo, con i malviventi per nulla intimoriti dalle telecamere a circuito chiuso dell’istituto che li riprendevano. Telecamere collegate in tempo reale con la centrale operativa dei “Rangers” di Vicenza, che hanno dato subito l’allarme. Pochi istanti dopo gli apparecchi di sorveglianza sono stati oscurati dai banditi con spray nero. Tutto doveva rientrare nei piani dei malviventi, che hanno pensato di sventrare il bancomat per prelevare le cassette di carico e scarico del denaro, che invece si trovano dentro una piccola stanzetta adiacente e blindata. Impossibilitati e con il tempo contato, i quattro incappucciati dopo aver scardinato con destrezza la porta secondaria, pure questa blindata, per l’accesso dei disabili, sono entrati all’interno della filiale, dove però si sono resi conto dell’impossibilità di concludere l’azione, dandosi così alla fuga a mani vuote. Giusto il tempo di rendersi conto di quanto stava avvenendo sotto il suo appartamento, e Giorgio Cattaneo aprendo la finestra che da sul piazzale, ha udito nitide le parole in chiaro italiano, di chi diceva : «Via, via, lasciate tutto…». L’oscurità e la fitta nebbia che domenica notte è scesa nella zona non gli hanno permesso di scorgere la macchina con cui i malviventi si sono dileguati.