Fornisce dati fasulli «Sono minorenne» Profuga denunciata

Il Giornale di Vicenza, 13 Marzo 2017
Proseguono i controlli anticrimine in Campo Marzo. L’ultimo intervento della polizia ha portato alla denuncia di una cittadina nigeriana, con l’accusa di false attestazioni. controlli sono scattati l’altro giorno, in occasione del mercato settimanale. Nel parco cittadino sono arrivati gli agenti delle volanti e del reparto prevenzione crimine della questura berica, con il supporto dei vigili urbani. poliziotti hanno dato il via alle procedure di identificazione delle persone presenti nell’area verde. Sono stati identificati 40 cittadini stranieri, per la maggior parte originari dell’Africa centrale, ma anche dell’India Più di qualcuno è risultato avere precedenti, ma non sono state trovate persone irregolari sul territorio nazionale né in possesso di droga. Gli agenti hanno denunciato una donna di nazionalità nigeriana, che al momento del loro arrivo stava dormendo su una panchina. Inizialmente, la cittadina africana, sprovvista di documenti, aveva dichiarato di essere nata nel 2000. Accompagnata in questura per le verifiche, aveva poi spiegato che il proprio anno di nascita era il 1999. In realtà, dagli accertamenti è emerso come la donna sia una richiedente asilo di 25 anni, la cui domanda per lo status di rifugiata è stata presentata a Roma il 5 maggio 2015. Ieri notte, infine, poco prima delle 3, i Rangers, dopo aver notato movimenti sospetti nel parco, hanno bloccato un uomo nascosto tra i cespugli, per poi consegnarlo agli agenti della questura.