Fuga con speronamento: presi

Il Gazzettino – Treviso, 3 Luglio 2014

Arrestati al termine di uno spettacolare inseguimento, dopo un furto portato a segno all’Ecocentro di raccolta differenziata di Vedelago. La scorsa notte i militari del Norm hanno arrestato per il reato di rapina impropria in concorso, due cittadini stranieri: Z.S. di nazionalità ivoriana e S.B. del Burkina Faso entrambi classe 1986. Ma bloccarli non è stato per niente semplice. I due cittadini africani, dopo aver messo a segno un furto di elettrodomestici al centro di raccolta differenziata di Vedelago, sono stati scoperti dal personale di vigilanza Battistolli che ha consentito alla pattuglia dei carabinieri di turno di intercettare l’auto dei malviventi. I carabinieri hanno iniziato un lungo inseguimento, durante il quale i malviventi hanno anche cercato di speronare l’auto dei militari per assicurarsi la fuga. Ogni tentativo però è stato vanificato dall’azione dell’equipaggio che riusciva a fermare i furfanti. Scesi dall’auto i due ladri, hanno anche cercato di opporre resistenza, ma la determinazione dei carabinieri ha bloccato e vanificato ogni reazione. Nella colluttazione i carabinieri sono rimasti illesi. L’autorità giudiziaria, con rito direttissimo, ha convalidato l’arresto dei due elementi con precedenti sempre per furto anche nello stesso Ecocentro e ha disposto l’arresto per entrambi, obbligo di dimora nei rispettivi comuni di residenza e obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria dal lunedì al venerdì.