Furto di rame all’ospedale. Ladri scoperti dai vigilanti

Corriere di Verona, 6 Febbraio 2016

A vederlo, mentre stava sfilando il rame dai cavi elettrici che aveva appena tagliato, è stata una delle guardie giurate che con i cani, controllano i sotterranei dell’ospedale È stato così che l’altra notte si è evitato un furto come quello che due settimane fa aveva mandato in tilt il reparto Dialisi. Quando ha visto la guardia giurata avvicinarsi, il ladro ha mollato tutto ed è scappato. È andata peggio al suo «collega» che stava cerando di nascondersi, ma è stato bloccato da un altro vigilante. due erano in azione sotto il padiglione del centro prelievi e avevano già tagliato 300 metri di cavi elettrici. guardie giurate dei Rangers hanno chiamato la polizia e gli agenti hanno preso in consegna il ladro fermato. Con l’accusa di tentato furto aggravato è finito in manette Michele Calicchio, un senza fissa dimora che ieri è stato condannato per direttissima a 4 mesi di reclusione, mentre il suo complice è rimasto uccel di bosco. Il furto non ha fortunatamente causato danni, visto che i cavi asportati alimentano l’impianti di aereazione e non macchinari salvavita. La direzione sanitaria dell’azienda si è dichiarata «soddisfatta pr i primi tangibili risultati dell’impegno dei servizi di vigilanza per reprimere episodi di delinquenza che rischiano di creare pericoli e disagi ai pazienti».