Furto nella notte: in quattro contro il Rangers

Altavilla Vicentina, 14 marzo – Ore 4:20 circa, la pattuglia V5 dei Rangers è impegnata nel consueto giro di perlustrazione presso la Burgo Group in via Piave. La GPG scorge all’improvviso, nel buio della notte, 4 “sagome” intente a rovesciare cassonetti, bloccando così la strada.
I malviventi si accorgono di essere stati scoperti, impugnano degli estintori e si scagliano contro il Rangers, dapprima spruzzando solo il contenuto e successivamente lanciandoli con forza con l’intenzione di ferirlo. La GPG è circondata, e temendo per la propria incolumità, decide di estrarre la pistola d’ordinanza e liberare uno sparo in aria, al solo scopo di intimidazione.
Il colpo risuona nel silenzio della notte, i criminali si spaventano e decidono rapidamente che quel furto “non s’ha da fare”, abbandonano sul posto una Opel Astra (risultata in seguito rubata) e scappano a bordo di un furgone bianco, sparendo nell’adiacente via Isonzo.
Le pattuglie V6 e V17, allertate, giungono per un supporto immediato, informando nel mentre anche il Comando Carabinieri di Vicenza. Dalla zona di Montecchio Maggiore e dal vicentino sopraggiungono altre tre volanti. L’obiettivo è uno: pattugliare le principali vie di fuga e bloccare i criminali prima che si allontanino dal perimetro.
Ore 5:30, alla scoperta di uno squarcio nella recinzione e nel guardrail della A4, utilizzato dai criminali per evitare le volanti e dirigersi verso Verona, l’operazione delle forze dell’ordine si conclude.
La freddezza e la prontezza della GPG Rangers sembrerebbero, quindi, aver sventato la rapina a un’azienda del Gruppo Bottega Veneta, di competenza della Vigilanza CIVIS (che ha raggiunto il sito solo ad intervento concluso).