Gpg Rangers presta soccorso ad un ragazzo investito

Nella serata di ieri, 8 Novembre 2015, intorno alle 23:35 circa, una GPG Rangers si trovava alla guida in località Ospedaletto Euganeo in direzione Montagnana all’altezza di Via Roma Ovest, quando notava che nella corsia opposta c’era un ragazzo steso a terra accanto ad una bicicletta. La GPG accostava l’auto e raggiungeva il ragazzo chiedendogli se avesse bisogno di soccorso medico e se riuscisse ad alzarsi, poiché esposto a rischio in quella posizione sulla carreggiata. Il ragazzo rispondeva farfugliando e, nel frattempo, una seconda persona giungeva in soccorso e la GPG gli chiedeva di segnalare l’ostacolo stradale. Successivamente la GPG decideva di trascinare il ragazzo sul lato destro della strada, ma in pochi attimi giungeva un’autovettura a velocità sostenuta che non notava il segnale, le tre persone e la bicicletta. La GPG, istintivamente, rinunciava alle intenzioni di salvataggio per non essere travolto. L’auto transitava senza frenare, travolgendo il ragazzo già steso a terra che, a quel punto, si ritrovava in una situazione fisica decisamente grave, in quanto colpito alla testa. La GPG contattava il 118, la centrale operativa Rangers e i Carabinieri e, successivamente, posizionava 2 triangoli, uno per senso di marcia, occupandosi infine del traffico stradale fino all’arrivo dei Carabinieri e dell’ambulanza.

La GPG riprendeva il servizio alle 01:30, amareggiato e scosso per non aver potuto salvare la vita al ragazzo che, durante il trasporto all’ospedale, è deceduto.