Il sindaco «La vigilanza privata va bene Però no alle ronde e alla giustizia da sè»

Il Gazzettino, 20 Marzo 2014

«Non mi sento assolutamente di biasimare la vigilanza privata che un gruppo di cittadini sta organizzando in proprio, dico però no alle ronde e no a farsi giustizia da sé». Reagisce così il sindaco Luigi Alessandro Bisato (nella foto) nell’apprendere che un gruppo di cittadini sta programmando un servizio privato, diffondendo la notizia con un volantino distribuito in alcune vie del centro. Il servizio interessa le vie Micca, Mazzini e Cavour ed è proposto dall’Istituto di vigilanza Rangers, che prevede tre passaggi al giorno della guardia armata. Il servizio costa 74 euro l’anno per abitazione. Un’agevolazione viene fatta nei confronti di fabbricati con più appartamenti: ogni tre condomini si paga una quota. Lo stesso servizio potrebbe estendersi alle vie Morassutti, De Gasperi e continuazione di via Cavour. «La vigilanza dei privati può essere un di più che si aggiunge ai servizi che il Comune dà. Il nostro piano è in sei punti: abbiamo appena installato un portale da Marziano, nel giro di qualche mese ne arriverà un altro in fondo a via Roma, il terzo è previsto all’altezza del sottopasso di via Valmarana, un quarto su via Cappello. Poi sostituiremo le lanterne della pubblica illuminazione e aumenteremo la presenza dei vigili in orario serale, inoltre stiamo studiando un’assicurazione gratuita per i cittadini in caso di effrazione e controlli dei nonni vigili nelle aree verdi». Di tutto questo si parlerà lunedì alle 17 in Commissione Sicurezza.