Nasconde la «spesa» in borsa

La Nazione, 28 Dicembre 2016
UNA DONNA è stata fermata all’interno del supermercato Conad di Via Clodia, perché la guardia giurata in servizio antitaccheggio si era accorta che aveva nascosto alcune cose nella borsa. Erano circa le 9.30 quando la donna, di origine moldava, è stata notata tra gli scaffali del supermercato. Con sé aveva un carrello per la spesa, ma secondo quanto ha appurato la guardia giurata del servizio Rangers, anziché finire regolarmente nel carrello, alcuni dei beni prelevati dagli scaffali finivano direttamente in borsa. Questo, ovviamente, allo scopo di non farli passare sul «rullo» della cassa, ma portarli direttamente a casa. Qualcosa di più di uno sconto natalizio, insomma, un vero e proprio regalo, peraltro involontario, da parte del negozio. cui responsabili, non appena la donna è stata fermata, hanno chiamato le forze dell’ordine Il vigilante ha seguito la donna durante tutti i suoi spostamenti, all’interno del supermercato, mentre si muoveva da un reparto all’altro Non si è fatto notare e ha lasciato che la donna portasse a termine i propri intenti. Si è avvicinato a lei soltanto alla fine, proprio quando ha visto i pochi oggetti che la donna aveva presentato alla cassa, tenendo gli altri ben nascosti nella borsa con la quale aveva intenzione di portarseli a casa senza pagare. Quando però le ha chiesto di aprire la borsa e farlo controllare, lei ha tentato di liberarsi della merce trafugata, senza però riuscirci. È stato quindi il direttore, non appena chiamato dall’agente di sicurezza, chiedere l’intervento delle forze dell’ordine per concludere la vicenda. La merce è stata ovviamente restituita, la donna denunciata.