Nebbia antifurto, ladri in fuga

Il Gazzettino ed. Treviso

Ponzano, 28 Dicembre 2012

Stava filando tutto liscio alla banda che l’altra notte aveva preso di mira il bar “al campanile” in centro: nessun testimone, la porta che aveva ceduto, le slot machine lì belle pronte a essere forzate. Peccato che pochi secondi dopo essere entrati, è scattato il sistema antifurto che ha invaso i locali con una densa nebbia rendendo di fatto impossibile la parte finale del raid, ovvero il bottino. Ladri disorientati e fuga precipitosa a mani vuote prima che arrivassero i rangers della Battistolli, alla cui centrale operativa nel frattempo era giunto anche l’allarme “tradizionale” collegato alla porta forzata.
In pochi minuti al bar è arrivato anche il proprietario che ha verificato l’efficacia del sistema nebbiogeno: le slot erano state manomesse, ma senza che i ladri siano riusciti a mettere le mani sui soldi che contenevano; la fitta coltre sprigionata deve aver reso loro impossibile orientarsi, così la banda ha velocemente sgomberato il campo. Sul posto anche i carabinieri per i rilievi del caso.