Ottica, secondo colpo in 18 giorni

La Tribuna di Treviso, 3 Dicembre 2013

Rubate da Viganò&salmoiraghi 250 paia di occhiali da sole. la titolare: «Vorrei quasi eliminarli» Secondo colpo in nemmeno un mese, al negozio di ottica “Viganò&Salmoiraghi” ubicato nella galleria di corso Mazzini. Razziate 250 paia di occhiali. Alle 3.52 è suonato l’allarme, subito sono accorsi i carabinieri di Montebelluna, in zona c’era anche una guardia giurata della Battistolli che ha visto scappare un uomo che reggeva uno scatolone, ma per un pelo i ladri sono riusciti a fuggire abbandonando altri contenutori pieni. Per entrare questa volta, anziché una mazza, hanno utilizzato un pietrone con il quale hanno sfondato il vetro della porta d’ingresso. Quindi hanno fatto razzìa delle montature da sole sugli espositori. Ne hanno portati via 250 paia, ma una cinquantina li hanno persi nella fuga, valore del bottino sui 30mila euro. Un colpo molto simile a quello messo a segno la notte tra il 13 e il 14 novembre, appena 18 giorni prima, anche l’orario è quasi identico: alle 3.45 la volta precedente, alle 3.52 questa volta. Spiega la responsabile, Vania Zanetti: «Hanno portato via ancora gli occhiali da sole di varie marche, quelli che avevamo appena riordinato dopo il furto precedente, mentre non hanno toccato gli occhiali da vista né cercato di aprire il registratore di cassa. Hanno vuotato gli espositori e sono fuggiti. Come ho sentito il telefono squillare con il segnale d’allarme ho pensato per un momento che fosse rimasto registrato l’allarme del precedente colpo, non volevo credere che fossero andati a rubare di nuovo, invece era proprio così. Ho telefonato alla collega che andasse a vedere e poco dopo mi ha richiamato per dirmi che c’era stata di nuovo la spaccata. Così alle 4 ero in negozio a rendermi conto di cosa era successo. Viene quasi voglia di non vendere più occhiali da sole». Un colpo rapidissimo, di un paio di minuti. Appena suonato l’allarme i carabinieri sono arrivati sul posto nel giro di tre minuti ma ormai i ladri erano fuggiti. In zona c’era una guardia giurata che ha visto un uomo correre con uno scatolone in mano in direzione di corso Mazzini, ma poi lo ha perso di vista. Evidentemente proprio lungo il corso c’era la macchina con cui sono fuggiti, lo fa supporre il fatto che nella fuga abbiano perso una cinquantina di paia di occhiali ritrovati proprio in corso Mazzini. Al setaccio ci sono ora le immagini delle telecamere per cercare di individuare la macchina servita ai ladri per fuggire dopo il colpo, o verso corso Mazzini o per via Montello. Il negozio di ottica si trova proprio in fondo alla galleria, all’angolo con il parcheggio retrostante e questo particolare può aver favorito i ladri nella scelta dell’obiettivo, per il limitato rischio di essere scorti mentre sfondavano la porta del negozio. Un furto su commissione probabilmente, visto che hanno rubato solo occhiali da sole, da un valore medio di 120 euro al paio. Destinazione con tutta probabilità l’Est Europa. Questa volta ne hanno portato via 250 paia dagli espositori collocati all’interno, la volta precedente il bottino era stato il doppio: 500 paia di occhiali. I ladri hanno atteso solo due settimane e mezzo per colpire nuovamente al “Viganò&Salmoiraghi”.