Pizzicati con la droga ai Parolini

Il Giornale di Vicenza, 29 Agosto 2013

Guardie dei Ranger e polizia hanno pizzicato tre giovani con lo stupefacente nei giardini molto frequentati dalle famiglie Il giardino Parolini è molto frequentato dalle famiglie bassanesi Pizzicati con la droga dai Ranger e dagli agenti del commissariato di polizia al giardino Parolini, lo storico polmone verde della città. L´intervento risale al tardo pomeriggio di martedì, quando una pattuglia dell´istituto di vigilanza, che fa parte del Gruppo Battistolli, durante la chiusura del parco ha notato tre giovani che confabulavano con fare sospetto e, almeno uno di loro, maneggiava quella che a prima vista poteva sembrare della sostanza stupefacente. Il vigilantes, a quel punto, ha deciso di intervenire e ha bloccato due dei tre, mentre uno di loro è riuscito a fuggire. La stessa guardia giurata ha quindi chiamato la polizia. Il terzo componente del gruppetto è comunque stato poi individuato e identificato. Sul posto è intervenuta una volante e i primi accertamenti condotti dagli agenti hanno permesso di rinvenire una modica quantità di droga leggera. I giovani sono stati quindi portati negli uffici del commissariato e qui gli accertamenti sono proseguiti. La posizione del trio è tutt´ora al vaglio degli investigatori bassanesi, che stanno valutando se sussistano comportamenti da codice penale. Anche se i controlli su questo fronte sono sempre molto accurati da parte delle forze dell´ordine bassanesi, colpisce che il rinvenimento della droga, seppur modica, sia avvenuto al giardino Parolini, in pieno centro storico, molto frequentato dalle famiglie. Risale ad appena una settimana fa un´altra operazione contro lo spaccio di sostanze proibite ai giovani.Igwilo Prince Chukwuka, 32 anni, nigeriano senza fissa dimora, nella zona tra via Pusterla e la “spiaggetta” del Brenta si era creato un notevole giro di affari spacciando marijuana ai ragazzi. I carabinieri hanno notato che ogni giorno, ma soprattutto nei fine settimana, gravitavano intorno a lui numerosi giovani, attirati dai prezzi stracciati, anche 5-10 euro per due grammi di cannabis.