Preso il ladro del card stava rubando dei pc

La Tribuna di Treviso, 4 Gennaio 2015

san gaetano MONTEBELLUNA Per prendere di qualcosa che poteva tornargli ancora utile, nonostante fosse stato portato come rifiuto al card, aveva pure tagliato la recinzione con delle tenaglie. Ma proprio mentre stava per portare via del materiale lì accatastato, è stato sorpreso da un ranger della Battistolli che lo ha bloccato e ha fatto poi intervenire i carabinieri di Montebelluna, che hanno denunciato il marocchino per furto aggravato. È accaduto ieri verso le 13 al Card di San Gaetano, uno dei tre centri di raccolta di rifiuti gestiti dal Tv Tre. Il ranger stava effettuando il suo normale servizio di ispezione quando, giunto presso il Card di San Gaetano, che si trova lungo una stradina interna, ha notato un buco nella recinzione. E guardando all’interno ha visto un marocchino che stava prendendo del materiale ferroso, un pc, dei cavi di lampadari che la gente aveva portato come rifiuto nel centro di raccolta. Il marocchino, vistosi scoperto, non ha opposto resistenza né ha cercato di darsela a gambe ma si è fermato alla ingiunzione del ranger della Battistolli. Il ranger ha quindi avvertito la sua centrale che a sua volta ha contattato i carabinieri di Montebelluna. Una pattuglia di militari è andata al Card di San Gaetano, ha preso in custodia il marocchino e lo ha portato alla caserma di via Sansovino, dove ha provveduto alla sua identificazione e alla sua denuncia a piede libero per furto aggravato. L’uomo infatti aveva tagliato la recinzione e aveva preso un pc e dei cavi di vecchi lampadari oltre ad altro materiale ferroso quando è stato sorpreso dal ranger. Non è insolito che il materiale che viene portato nei centri di raccolta susciti l’attenzione di chi cerca di recuperare del materiale che può essere ancora utile, ma di solito lo fanno a centro aperto, chiedendolo a chi lo butta via, non tagliando la recinzione e introducendosi furtivamente.