Raid dall’ottico: i ladri fanno il bis

Il Gazzettino – Vicenza, 3 Dicembre 2013

Dopo la spaccata di metà novembre, lunedì notte i banditi sono tornati da Salmoiraghi Il colpevole ritorna sempre sul luogo del delitto: e questa volta, come in tutti i gialli che si rispettino, i ladri sono tornati a colpire l’altra notte al negozio di occhiali “Salmoiraghi e Viganò” in centro a Montebelluna, in corso Mazzini 82. Dopo il furto portato a segno servendosi di una mazza in ferro con la quale avevano sfondato la porta d’ingresso, lo scorso 14 novembre, che aveva fruttato ben 100mila euro, i ladri sono ritornati a colpire verso le 3.50 di lunedì mattina, razziando il negozio che si trova in una galleria dove sono collocate diverse altre attività commerciali. Questa volta a differenza del 14 novembre, i ladri hanno usato un enorme pietra con cui hanno sfondato la stessa porta d’ingresso scardinata con la mazza nella prima razzia, e rivolgendo poi, una volta all’interno, la loro attenzione agli occhiali da sole di marchi importanti che evidentemente sul mercato hanno una grande richiesta. I malviventi se ne sono andati con circa 250 pezzi di valore. L’ammontare del furto supera i 30mila euro. Il commando ha agito con grandissima velocità, il furto sarebbe infatti durato non più di un minuto e gli autori non hanno completato l’opera solo perchè intercettati da una guardia giurata del gruppo Battistolli impegnata nei consueti controlli notturni. Nella fuga, tutto il materiale sarebbe stato messo in enormi sacchi neri, i malviventi hanno perso diverse paia di occhiali che la stessa guardia giurata ha trovato sparsi nel piazzale retrostante il negozio e per un tratto della galleria. Sicuramente ad agire sono state più di tre persone, veri e propri esperti in questa tecnica del “mordi e fuggi”. Sull’episodio stanno indagando i carabinieri del comando di Montebelluna giunti rapidamente sul posto: l’allarme che si è messo a suonare è collegato direttamente con la caserma di via Sansovino che si trova a poche centinaia di metri da Corso Mazzini.