Rangers e Carabinieri scoprono accampamento di lavoratori cinesi

Roveredo di Guà, 07/11/18 – Nella notte, operazione congiunta tra Rangers Vigilanza e Carabinieri di Legnago. Durante il consueto giro ispettivo, presso Via Masero, una GPG nota che le vetrate anteriori e la porta posteriore di un esercizio risultano rispettivamente danneggiate e forzata. Il titolare, avvisato dell’accaduto, raggiunge velocemente il sito.

L’intervento sembrerebbe concluso, ma il comportamento del proprietario appare subito equivoco: entra nell’esercizio, un’occhiata veloce, spegne le luci, richiude il portone e ringrazia la GPG, sostenendo che le vetrate fossero danneggiate da tempo.

Il Rangers decide di attendere l’arrivo delle Forze dell’Ordine. Una volta sul posto, i Carabinieri chiedono al titolare di riaprire l’azienda per chiarire la situazione e controllarne l’interno. I sospetti erano fondati: nella parte superiore del capannone, nascosti, illuminati solo dalla luce della notte e dei lampioni, sono accampati 8 operai di nazionalità cinese.
Reale intrusione o meno (resta ancora da stabilirsi), i Carabinieri di Legnago decideranno di contattare un ispettore del lavoro e ispezionare l’esercizio per valutare le condizioni in cui gli operai erano costretti a vivere.