S. Bona sicura con Rangers e Whatsapp

La Tribuna di Treviso, 25 Aprile 2016
«Quartieri vivi» Un altro anno di servizio con i Rangers, il cui contratto verrà prorogato fino al 2017. Ma anche la creazione di una rete smart – basata sui referenti per ogni strada del quartiere , tutti collegati via whatsapp – che diventa da un lato la griglia della sicurezza in periferia, ma anche una piattaforma per segnalare situazioni di degrado, problemi di incuria, di scarsa manutenzione, di viabilità, di impianti. Per poi segnalarli all’ amministrazione comunale. E’ quanto ha deciso l’associazione «Quartieri vivi e attivi», riunita nel centro civico dell’Immacolata (spazio che ora sarà a disposizione del sodalizio ogni sabato). «Invitiamo i cittadini di Santa Bona ai nostri incontri il sabato», dicono i referenti dell’associazione, «per segnalare qualunque problema. Lo spazio del centro deve diventare secondo noi un vero “sportello” e un perno di aggregazione per il quartiere». Sabato prossimo si affronterà il tema della nuova pista ciclopedonale di via Santa Bona vecchia. «Ancora non c’è nulla di ufficiale», dichiara l’associazione, «ma diciamo già al comune che sarà bene cominciare il primo stralcio non dal lato di Strada Ovest, ma vero i confini nord del comune, dove la strada è veramente stretta»