Spaccata alla Trissino. Bandito a bocca asciutta

Il Giornale di Vicenza, 28 Ottobre 2018
Ha sfondato una finestra colpendola con una rastrelliera per le bicicletta, ma l’antifurto lo ha costretto a scappare precipitosamente a mani vuote. È successo alla scuola media Trissino in via Prati, San Bortolo. L’allarme alla centrale operativa della questura e dell’istituto di vigilanza Rangers è scattato l’altra notte. Secondo la prima ricostruzione fatta dai poliziotti, il delinquente ha colpito più volte una delle finestre dell’edificio scolastico con una rastrelliera che aveva trovato nelle vicinanze. Dopodiché ha messo piede nell’istituto salvo poi darsela a gambe levate perché era scattato l’allarme anti-Una pattuglia delle volanti e una guardia giurata in auto si sono precipitate in via Prati. Poliziotti e il personale dei Rangers sono arrivati in pochi minuti, ma il malvivente si era già allontanato. Terminate le ricerche in tutta la zona, gli agenti della volante sono entrati nell’edificio scolastico per verificare se il delinquente avesse rubato qualcosa, accertando che non mancava nulla. Il colpo era dunque fallito.