Tenta di razziare il Monte dei Paschi ma resta intrappolato nella porta: arrestato

Corriere del Veneto, Treviso – 2 Febbraio 2013

TREVISO È stato un passante a dare l’allarme quando transitando davanti alla filiale della banca Monte dei Paschi di Siena di viale Cairoli, erano circa le 4 di notte, ha visto un malvivente all’interno della bussola d’ingresso. Pensava così di sventare un colpo ai danni dell’istituto di credito, non sapendo che in realtà il ladro, dopo esser riuscito a forzare la porta d’ingresso con una mazza, era rimasto letteralmente incastrato senza riuscire ad avvicinarsi agli sportelli bancomat che aveva intenzione di manomettere. All’arrivo degli agenti, lui stesso, 34enne pregiudicato di nazionalità marocchina, ha ammesso che di lì a poco, stanco di sentirsi come un topo in trappola, avrebbe chiamato le forze dell’ordine per farsi aprire. «Non riesco più né ad entrare né ad uscire» ha detto lo straniero agli agenti della squadra volanti intervenuti sul posto assieme ai vigili del fuoco raggiunti, una volta allertata la sala di controllo di Firenze, anche dai «Rangers» del gruppo Battistolli. Il ladro pasticcione è stato così arrestato per tentato furto e danneggiamenti e subito accompagnato in questura per formalizzare la denuncia. Solo che una volta identificato, è emerso anche che a carico del 34enne c’era persino un ordine di carcerazione pendente per una pena di un anno e otto mesi di reclusione da scontare. Chiusasi la porta girevole della bussola dunque, per il malvivente si è aperta quella del carcere di Santa Bona, dove è stato trasferito ieri mattina.